Acquista il Corso

image

Formazione per dirigenti e-learning

220,00 € + IVA di legge
Il corso di Formazione dirigenti, erogato secondo i criteri stabiliti dal D.Lgs. 81/08 e dall'Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, si propone di fornire ai partecipanti una formazione relativa agli ambiti giuridici e normativi in materia di sicurezza e salute sul lavoro, approfondendo la gestione e l’organizzazione in azienda della sicurezza, anche per mezzo di modelli conformi ai requisiti dell’art. 30 del D. Lgs. 81/08. 
 
Programma del corso:
Presentazione del corso
Sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori
Gli organi di vigilanza e le procedure ispettive
Soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità e tutela assicurativa
Delega di funzioni
La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa
La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di responsabilità giuridica ex D.Lgs. 231/2001 e s.m.i.
I sistemi di qualificazione delle imprese e la patente a punti in edilizia
Modelli di organizzazione e di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (art. 30, D.Lgs. 81/08)
Gestione della documentazione tecnico amministrativa
Obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione
Organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze
Modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attività lavorative e in ordine all’adempimento degli obblighi previsti al comma 3 bis dell’art 18 del D.Lgs. 81/08
Ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione
Criteri e strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi
Il rischio da stress lavoro-correlato
Il rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, alla provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale
Il rischio interferenziale e la gestione del rischio nello svolgimento di lavori in appalto
Le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio
La considerazione degli infortuni mancati e delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori e dei preposti
I dispositivi di protezione individuale
La sorveglianza sanitaria
Competenze relazionali e consapevolezza del ruolo
Importanza strategica dell’informazione, della formazione e dell’addestramento quali strumenti di conoscenza della realtà aziendale
Tecniche di comunicazione
Lavoro di gruppo e gestione dei conflitti
Consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza
Natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza

Durata del corso

16 ORE  e-learning 

 

D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81
Testo coordinato con il D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106

Articolo 37 - Formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti

[...]

7. I dirigenti e i preposti ricevono a cura del datore di lavoro, un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro. I contenuti della formazione di cui al presente comma comprendono:
a) principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi;
b) definizione e individuazione dei fattori di rischio;
c) valutazione dei rischi;
d) individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione.
[...]

 

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO


ACCORDO 21 dicembre 2011

 

Accordo tra il Ministro del lavoro  e  delle  politiche  sociali,  il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento  e Bolzano per la formazione dei lavoratori, ai sensi dell'articolo  37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81. (Rep. Atti  n.221/CSR). (12A00059) 

[...]     6. FORMAZIONE DEI DIRIGENTI

 
    La formazione dei dirigenti, cosiì come definiti dall'articolo 2, comma 1, lettera d), del D. Lgs. n. 81/08, in  riferimento  a  quanto previsto all'articolo 37,  comma  7,  del  D.Lgs.  n.  81/08  e  in relazione  agli  obblighi  previsti   all'articolo   18   sostituisce integralmente quella prevista per i lavoratori ed è  strutturata  in
quattro moduli aventi i seguenti contenuti minimi: 
    
MODULO 1. GIURIDICO - NORMATIVO 
·         sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori; 
·         gli organi di vigilanza e le procedure ispettive; 
·         soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo  il  D.Lgs. n. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità e tutela assicurativa; 
·         delega di funzioni; 
·         la responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa; 
·         la  "responsabilità  amministrativa  delle  persone  giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive  di  responsabilità giuridica" ex D.Lgs. n. 231/2001, e s.m.i.; 
·         i sistemi di qualificazione delle imprese e la patente a punti in edilizia; 
    
MODULO 2. GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA 
·         modelli di organizzazione e di gestione della salute e  sicurezza sul lavoro (articolo 30, D.Lgs. n. 81/08); 
·         gestione della documentazione tecnico amministrativa; 
·         obblighi  connessi  ai  contratti  di  appalto  o  d'opera  o  di somministrazione; 
·         organizzazione  della  prevenzione  incendi,  primo  soccorso   e gestione delle emergenze; 
·         modalità di organizzazione e  di  esercizio  della  funzione  di vigilanza delle attività  lavorative  e  in  ordine  all'adempimento degli obblighi previsti al comma 3 bis dell'art. 18 del  D.Lgs.  n. 81/08; 
·         ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione; 
   
MODULO 3. INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI 
·         criteri e strumenti per l'individuazione  e  la  valutazione  dei rischi; 
·         il rischio da stress lavoro-correlato; 
·         il rischio ricollegabile alle differenze di  genere,  età,  alla provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale; 
·         il rischio  interferenziale  e  la  gestione  del  rischio  nello svolgimento di lavori in appalto; 
·         le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione  e protezione in base ai fattori di rischio; 
·         la considerazione degli  infortuni  mancati  e  delle  risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori e dei preposti; 
·         i dispositivi di protezione individuale; 
·         la sorveglianza sanitaria; 
  
MODULO  4.  COMUNICAZIONE,   FORMAZIONE   E   CONSULTAZIONE   DEI LAVORATORI 
·         competenze relazionali e consapevolezza del ruolo; 
·         importanza  strategica  dell'informazione,  della  formazione   e dell'addestramento  quali  strumenti  di  conoscenza  della   realtà aziendale; 
·         tecniche di comunicazione; 
·         lavoro di gruppo e gestione dei conflitti; 
·         consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei  lavoratori per la sicurezza; 
·         natura,  funzioni  e  modalità  di  nomina  o  di  elezione  dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza. 
    La durata minima della formazione per i dirigenti è di  16  ore.
 
 
 
Tenuto   conto   della   peculiarità   delle   funzioni   e    della regolamentazione legale vigente, la  formazione  dei  dirigenti  può essere programmata e deve essere completata nell'arco temporale di 12 mesi anche secondo modalità definite da accordi aziendali,  adottati previa  consultazione  del  rappresentante  dei  lavoratori  per   la sicurezza. 
    Al termine del corso previa frequenza di almeno il 90% delle  ore di formazione verrà effettuata una prova di verifica obbligatoria da effettuarsi con colloquio o test, in alternativa tra loro. Tale prova è finalizzata a verificare le  conoscenze  relative  alla  normativa vigente e le competenze tecnico-professionali acquisite  in  base  ai contenuti del percorso formativo. 

[...]