Pagina News

22 Feb

Nuovo Bando INAIL Contributi per le imprese fino al 65%

In rilievo
image

BANDO ATTIVO ISI INAIL 2017 (2018)

 

Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e di sicurezza sul lavoro

Rivolto alle imprese italiane, iscritte al Reg. Imprese (o Albo imprese artigiane) della CCIAA, con i seguenti requisiti:

 

 - Avere attiva l’unità produttiva per la quale si intende realizzare il progetto  

 - Essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti (non essere in difficoltà, in stato di fallimento o sottoposta a procedure di liquidazione, concordato preventivo, amministrazione controllata, ecc.)

 - Essere in regola con gli obblighi assicurativi e previdenziali

 - Non aver chiesto e non aver ricevuto altri finanziamenti pubblici sul progetto oggetto dalla domanda

 - Non aver ottenuto contributi sui bandi ISI INAIL 2014, 2015, 2016

 - Non aver ottenuto contributi sul bando INAIL FIPIT 2014

 - Rispettare i massimali del Regolamento De-Minimis

 

 

Il progetto di investimento dovrà necessariamente portare a miglioramenti dei livelli di salute e sicurezza dei lavoratori, rispetto alle condizioni preesistenti e ciò dovrà essere riscontrabile con quanto riportato nella valutazione dei rischi aziendali (DVR)

 

Sono ammissibili le seguenti tipologie di progetti:

 - Progetti di investimento

 - Progetti per l’adozione di modelli organizzativi.

 - Progetti per la riduzione dei rischi da movimentazione manuale dei carichi

 - Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto 

 - Progetti per micro e piccole imprese dei settori ceramica e legno

 - Progetti per micro e piccole imprese del settore agricolo

 

N.B. I progetti d’investimento devono essere realizzati a partire dal 1° giugno 2018

 

 

Le agevolazioni sono concesse ai sensi e nei limiti del Regolamento “De Minimis” con intensità del 65% della spesa rendicontata ammissibile e sotto forma di contributo in conto capitale (40-50% per le imprese agricole)

 

Sono ammissibili interventi che comportano l’assegnazione di un contributo minimo di € 5.000 (investimento min. € 7.700) e fino ad un contributo massimo di € 130.000 (investimento max € 200.000). Più bassi per settori ceramica e legno (min. 2.000, max 50.000€) e settore agricolo (min. 1.000, max 60.000€)

 

I dati vanno inseriti e confermati entro il 31 maggio 2018.

 

L’invio delle domande avverrà con il metodo a sportello telematico (Click Day) e valutazione a graduatoria in ordine cronologico di invio. 

 

Il progetto, se finanziato, dovrà essere completato entro un anno dalla data di comunicazione dell’ammissione a contributo

 

Per contributi superiori a € 30.000, a partire dalla data di comunicazione di ammissione, è possibile richiedere un anticipo del 50% del contributo (con fidejussione)

 

 

Di cosa ci occupiamo?

 

 - Verifichiamo i requisiti di fattibilità della domanda

 - Predisponiamo il progetto in fase di compilazione della domanda (procedura on-line)

 - Offriamo assistenza/formazione alla procedura di invio telematico della domanda (click day) – SIMULATORE WEB GRATUITO

 - Ci occupiamo della gestione amministrativa e del coordinamento tra azienda e parte tecnica incaricata del progetto

 - Supervisioniamo le relazioni e la documentazione con INAIL

 - Ci occupiamo di gestire avvio e coordinamento delle attività

 - Gestiamo la rendicontazione finale

 - Offriamo assistenza per eventuali controlli/ispezioni successive

 

Nulla sarà dovuto in caso la domanda non venga ammessa.

Abbiamo quindi, come voi, tutto l’interesse, essendo pagati solo ed esclusivamente sul contributo erogato, di ottenere il finanziamento a fondo perduto. 

 

 

 

Compila il modulo che trovi a questo link!

 

https://goo.gl/forms/kPORsQBnQoYOb3Gi2